Top 15 risultati di ricerca difficoltà a parlare ansia 2022

Windows

Di seguito le informazioni in merito difficoltà a parlare ansia meglio compilate dal team pcwindowsdownload.com .

 

1. DISPNEA PSICOGENA (Disturbi Respiratori da Ansia e Depressione)

  • Autore: Medicina del Respiro
  • Data: 2020-06-04
  • Tariffa: 5 ⭐ ( 16344 ratings )
  • Riepilogo: Sentiamo parlare spesso di difficoltà a respirare non da vera e propria malattia del corpo, ma di difficoltà respiratoria psicogena, psicologica.

    Ma che cosa vuol dire?

    Vediamo meglio insieme:

    ✅ Che cos’è – brevemente – la Dispnea
    ✅ La Dispnea come sintomo “personale”
    ✅ Le 3 situazioni che generano danni:
    – Lo scompenso psichico acuto
    – La percezione di dispnea cronica
    – Il disturbo psichico

    con l’aiuto del Dott. Enrico Ballor, Pneumologo a Torino.
    👉🏻 https://www.pneumologo-ballor.it/

    Trascrizione e approfondimenti sull’argomento:
    👉🏻 https://www.medicinadelrespiro.it/malattie/dispnea-psicogena-video/

    ———————————————————–
    MEDICINA DEL RESPIRO: COS’È?
    ———————————————————–
    Medicina del Respiro è il portale gratuito di informazione del Dott. Enrico Ballor dedicato a chi vuole capire meglio il proprio modo di respirare.

    Grazie alla vasta raccolta di contenuti facili e interessanti, adatti a ogni genere di pubblico, questo portale aiuta il suo pubblico a confrontarsi sui temi del disagio respiratorio, sia esso di natura fisica o psicologica.

    Il Dott. Enrico Ballor è Medico Chirurgo, Pneumologo a Torino, Internista, Psicoterapeuta e Sessuologo, Docente Scuole di Specialità Università di Torino.

    Lo trovi qui 👇
    https://www.pneumologo-ballor.it/

    ———————————————————–
    SEGUICI
    ———————————————————–
    WEB 👉🏻 https://www.medicinadelrespiro.it
    FACEBOOK 👉🏻 https://www.facebook.com/medicinadelrespiro/
    TWITTER 👉🏻 https://twitter.com/medicinarespiro
    ISCRIVITI 👉🏻 https://bit.ly/31aSndO

    ———————————————————–
    COMMENTI
    ———————————————————–
    Sii gentile!
    Commenti non educati e off-topic verranno moderati.

    ———————————————————–
    CAPITOLI
    ———————————————————–
    00:00 Introduzione
    00:22 Cos’è la Dispnea
    01:18 Un sintomo “personale”
    04:18 Dispnea provocata da scompenso psichico acuto
    04:52 Dispnea provocata da dispnea cronica
    05:25 Dispnea provocata da disturbo psichico
    06:35 Esempi

  • Come risultato di ricerca: Sentiamo parlare spesso di difficoltà a respirare non da vera e propria malattia del corpo, ma di difficoltà respiratoria psicogena, …

Stai guardando: difficoltà a parlare ansia

 

2. 3 strategie per superare la paura di parlare in pubblico

  • Autore: Chiara Alzati – Public Speaking
  • Data: 2018-04-25
  • Tariffa: 4 ⭐ ( 39258 ratings )
  • Riepilogo: Quando parli in pubblico senti un forte disagio, hai paura di dimenticarti quello che devi dire, ti aumenta la sudorazione e ti viene l’affanno?

    In questo video ti spiego come superare questo problema.
    Ciao, sono Chiara. Public Speaking Trainer & Coach. Supporto Manager, Imprenditori e Professionisti di persona o via Skype. In italiano, inglese e tedesco.

    Il tema della paura di parlare in pubblico è molto inflazionato.
    Iniziamo con lo smontare delle convinzioni limitanti.

    1 –  non è vero che basta immaginarsi la propria audience seduta sul wc per smettere di avere paura di parlare in pubblico. Quella è solo una delle tante leggende metropolitane.

    2- non è vero che sconfiggi la paura di parlare in pubblico tenendo un oggetto in mano. Un oggetto tenuto in mano finirà per distrarre il pubblico. Il pubblico non sarà più concentrato su di te, ma distratto o persino infastidito da un oggetto che tieni in mano e che magari fai anche un po’ tremare (complice la tua agitazione).

    3- non è sempre vero che con un semplice corso di public speaking o di video public speaking supererai una volta per tutte la paura di parlare in pubblico. Le paure non si superano perché conosci le tecniche di public speaking e perché hai fatto qualche esercizio in aula durante un corso.

    Dal mio punto di vista, 3 sono le strategie e i metodi per superare la paura di parlare in pubblico.

    Strategia numero 1: usa la fisiologia.

    Corpo e mente sono strettamente connessi. Ci sono dei movimenti come questi: respirare profondamente con la mano sullo stomaco, respirare profondamente massaggiandoti le gote, tamburellarti con le mani le braccia e le gambe. In questo modo ti potrai sentire più rilassato.

    Strategia numero 2: allenati, tanto. La ricetta migliore per superare la paura e l’imbarazzo di parlare in pubblico è buttarsi. Non è frequentando corsi o vedendo video su YouTube che supererai la tua ansia. Solo abituandoti a parlare in pubblico, ti potrai sentire progressivamente sempre più a tuo agio.

    Strategia numero 3: affidati a un coach di public speaking che saprà individuare qual è la strategia e il metodo migliore per te per superare la paura di parlare in pubblico.

    Nel caso di alcuni miei clienti, ad esempio, la paura è stata superata anche con il supporto di un terapeuta, in altri casi alla persona è bastato acquisire un metodo di public speaking per sentirsi più tranquilla, in altri casi ancora la persona ha iniziato ad esercitarsi davanti alla videocamera ricevendo feedback costruttivi e incoraggianti, superando progressivamente la paura e diventando sempre più tranquilla.

    =======================================================

    ➡️ Visita ora il mio SITO WEB ed entra nella Mia Community per scoprire tutti i Bonus a Te riservati:
    http://bit.ly/chiaraalzati_Home_YT

    ➡️ Iscriviti ora al Mio Canale YouTube:

    https://www.youtube.com/channel/UCCXqHzzGEolwpoFvjIvhIkQ?sub_confirmation=1

    ➡️ Seguimi subito anche su Facebook:

    http://bit.ly/chiaraalzati_HomeBF_YT

    ➡️ Seguimi subito anche su LinkedIn:

    http://bit.ly/parlarechiaro_in_youtube

  • Come risultato di ricerca: Quando parli in pubblico senti un forte disagio, hai paura di dimenticarti quello che devi dire, ti aumenta la sudorazione e ti viene …

 

3. La mia esperienza con l’ansia e gli attacchi di panico

  • Autore: Freeda
  • Data: 2020-12-29
  • Tariffa: 5 ⭐ ( 14184 ratings )
  • Riepilogo: Gaia è una giovane studentessa che soffre di ansia e di attacchi di panico da quando ha 14 anni. L’abbiamo conosciuta e ci siamo fatti raccontare la sua esperienza, come ha vissuto questi disturbi in relazione alla scuola e come sta riuscendo a controllarli grazie all’aiuto dei professionisti 

    Iscriviti: http://tiny.cc/86tkjz

    FREEDA SALUTEMENTALE ANSIA

    Freeda – come freedom, al femminile – racconta storie di donne con uno sguardo ottimista. Siamo indipendenti e sognatrici, e amiamo i gattini. Freeda è un progetto editoriale che celebra la libertà personale, l’espressione di sé attraverso lo stile.

    Seguici sui nostri social
    Instagram: http://tiny.cc/qnukjz
    Facebook: http://tiny.cc/drukjz
    Sito internet: https://cutt.ly/1rPmkGc

  • Come risultato di ricerca: Gaia è una giovane studentessa che soffre di ansia e di attacchi di panico da quando ha 14 anni. L’abbiamo conosciuta e ci …

 

4. Come vincere l’ansia anticipatoria : i consigli dello psicologo

  • Autore: Amleto Petrarca
  • Data: 2021-06-11
  • Tariffa: 5 ⭐ ( 44533 ratings )
  • Riepilogo: L’ansia anticipatoria è molto comune e spesso è del tutto normale. Affrontare un esame universitario, un esame medico, un’esposizione del proprio lavoro davanti a decine di persone, uscire con una persona che ci piace.
    Sono tutte situazioni che prima di farle possono favorire ansia. Una volta fatte, però, l’ansia svanisce. E questo è ciò che capita a tutti.
    In alcuni casi, l’ansia prima di fare qualcosa, prende un aspetto patologico e diventa anticipatoria.

    L’ ansia anticipatoria può essere considerata anche un sintomo di un disturbo, esempio il disturbo di panico e il disturbo di ansia generalizzata

    Vuoi sapere come affrontare questo tipo di ansia e scoprire alcune strategie?
    Te ne parlo in questo video sull’ansia anticipatoria
    ansia anticipatoria psicologo

    Dott. Amleto Petrarca Paladini
    Psicologo psicoterapeuta a orientamento dinamico. Specializzato nell’approccio ISTDP ( intensive short therm dynamic psychotherapy )
    Per prenotare una consulenza online : https://www.amletopetrarca.com/psicologo-online/
    Se vuoi sapere di più sull’approccio Istdp : https://www.amletopetrarca.com/psicologo-online/
    Puoi anche semplicemente guardare il mio sito o seguire il mio blog che viene aggiornato costantemente puoi farlo cliccando sul link : https://www.amletopetrarca.com/
    Non perderti i video sul mio canale youtube. Iscriviti al canale e attiva la campanella per essere avvisato quando escono i nuovi video.
    SEGUIMI SU :
    Facebook: https://www.facebook.com/psicologopetrarca
    Instagram: https://www.instagram.com/amletopetrarca_psico/
    Se invece vuoi leggere il mio libro “ Mai più ansia” : https://www.ibs.it/mai-piu-ansia-sconfiggiamola-insieme-libro-amleto-petrarca-paladini/e/9788894842234
    I MIEI CORSI:
    Corso online di training autogeno: https://amletopetrarca.teachable.com/p/corso-online-di-training-autogeno/
    Corso online gestione ansia: https://amletopetrarca.teachable.com/p/corso-online-gestione-ansia/

  • Come risultato di ricerca: L’ansia anticipatoria è molto comune e spesso è del tutto normale. Affrontare un esame universitario, un esame medico, …

 

5. Disturbi d’Ansia – Come riconoscerli, quando e come curarli

  • Autore: MedicinaInformazione
  • Data: 2015-03-12
  • Tariffa: 4 ⭐ ( 32422 ratings )
  • Riepilogo: http://www.medicinaeinformazione.com/
    https://www.facebook.com/MedicinaEInformazione
    I disturbi d’ansia – problematiche in aumento che colpiscono prevalentemente l’universo femminile – sono un mondo complesso e composito. E per conoscerli meglio nelle loro varie manifestazioni (ansia generalizzata, attacchi di panico, fobie, disturbo ossessivo compulsivo) abbiamo incontrato il Prof. Massimo Biondi, Direttore dell’Unità di Psichiatria e Psicofarmacologia Clinica al Policlinico Umberto I di Roma e Professore Ordinario di Psichiatria a La Sapienza, Università di Roma che ci ha spiegato che spesso la prima manifestazione è legata ad ansie somatizzate, quindi una manifestazione fisica del disturbo d’ansia trasferito al corpo – e i sintomi possono essere i più diversi dal momento che è coinvolto il sistema neurovegetativo, andando dalle palpitazioni alla sudorazione alle vertigini ai disturbi gastrointestinali a dolori muscolo tensivi…). Ma come capire quando si soffre di disturbi d’ansia, uno stato d’animo e una reazione del tutto fisiologica nella maggior parte dei casi? Quando la reazione è sproporzionata all’evento, quando è duratura, troppo intensa e impedisce di svolgere attività quotidiane (andare ad una festa, presentarsi per un esame…) E al di là della componente caratteriale, la cosiddetta sensibilità all’ansia, è importante che anche i bambini timidi e paurosi siano aiutati a fare esperienze così che gradualmente imparerà ad esporsi a ciò che più genera ansia, perchè è proprio l’esposizione graduale il meccanismo che può aiutare a vincere i disturbi d’ansia più frequenti anche se spesso la prima e più istintiva reazione è quella dell’evitamento (nel caso di una fobia non mettersi nelle condizioni di dover affrontare il “pericolo” che può essere un aereo o un ragno o uno spazio aperto) che però alla lunga può diventare una limitazione alla propria socialità e alla propria libertà. Le terapie farmacologiche sono fondamentali nei casi più gravi (ansiolitici o farmaci che potenziano la produzione di seratonina e melatonina) come ad esempio nel caso degli attacchi di panico, ma risulta ancora più efficace un trattamento che preveda anche una psicoterapia farmacosequenziale, cioè con un dosaggio di farmaci a scalare e una graduale riesposizione alle situazioni temute, oltre naturalmente a cercare di arrivare a comprendere il significato psicologico personale di una determinata fobia o di un event in grado di scatenare un attacco di panico. Molto utile può risultare anche una psicoterapia specifica in cui si impari a gestire la sensazione fisica dell’ansia grazie al biofeedback. Ed è sempre importante che i familiari di una persona che soffre di disturbi d’ansia conoscano il problema e sappiano cosa può essere utile fare e cosa anche nella vita quotidiana per aiutare il loro caro. Oltre naturalmente ad intercettare il disturbo precocemente perchè un disturbo d’ansia di origine recente può essere trattato con maggior facilità rispetto ad uno che sia cronicizzato negli anni. Perciò resta fondamentale chiedere aiuto quando si avverte una soglia di ansia crescente, quando si capisce che la vita relazionale viene compromessa e che la libertà viene meno.
  • Come risultato di ricerca: http://www.medicinaeinformazione.com/ https://www.facebook.com/MedicinaEInformazione I disturbi d’ansia – problematiche in …

 

6. Ansia sociale, sintomi e rimedi. 3 suggerimenti per uscire dalla fobia sociale

  • Autore: Psicologia e Vita – Dr. Roberto Ausilio
  • Data: 2018-12-14
  • Tariffa: 3 ⭐ ( 44459 ratings )
  • Riepilogo: Cos’è l’ansia sociale e come possiamo superare la fobia sociale con la Psicologia? In questo video ti parlo di 3 sintomi e 3 rimedi efficaci contro la fobia sociale. Supera l’ansia sociale grazie alla Psicologia efficace.

    —-
    Ti piace la Psicologia Pratica e vuoi vivere alla grande? Iscriviti adesso a PSYLIFE, la grande community di Psicologia in Italia.
    Clicca qui e inserisci la tua mail, per partecipare alle dirette con gli Psicologi, interagire e fare le tue domande

    https://mailchi.mp/03b9c9edca4f/psylife-1-mese-gratis

    Visita anche il mio sito
    http://www.robertoausilio.it

    Metti il tuo like alla mia Pagina Facebook
    Facebook: https://www.facebook.com/robertoausiliopsicologo/

    http://www.robertoausilio.it
    http://www.psylife.it

  • Come risultato di ricerca: Cos’è l’ansia sociale e come possiamo superare la fobia sociale con la Psicologia? In questo video ti parlo di 3 sintomi e 3 rimedi …

 

7. 6 consigli per riuscire a parlare in pubblico senza ansia e paura – AppLavoro.it

  • Autore: AppLavoro
  • Data: 2021-12-08
  • Tariffa: 4 ⭐ ( 30487 ratings )
  • Riepilogo: Come superare l’ansia di parlare di fronte a tante persone? Si stima che 1 persona su 4 abbia paura di parlare in pubblico, la cosiddetta ‘glossofobia’. Un timore che può rendere difficile la vita quotidiana sul lavoro e ostacolare la propria carriera.
    Saper articolare un discorso in maniera efficace e presentare le proprie opinioni di fronte ad un pubblico, è una dote fondamentale nel mondo del lavoro odierno.
    Per questo bisogna superare tutte le paure e diventare abili comunicatori e public speakers. Come? Grazie ad alcuni consigli infallibili per gestire e superare brillantemente l’ansia di parlare in pubblico.

    Se vuoi maggiori informazioni su questo argomento leggi l’articolo completo
    👉 https://bit.ly/3lMwVbX

    Scopri perché migliaia di lavoratori e aziende ogni giorno scelgono AppLavoro
    👉 https://www.applavoro.it/iscriviti-ad-app-lavoro

  • Come risultato di ricerca: Come superare l’ansia di parlare di fronte a tante persone? Si stima che 1 persona su 4 abbia paura di parlare in pubblico, …

 

8. Vincere l’Ansia Sociale (Sintomi e soluzioni per la Fobia Sociale)

  • Autore: Mauro Pepe
  • Data: 2019-11-09
  • Tariffa: 5 ⭐ ( 29401 ratings )
  • Riepilogo: AnsiaSociale FobiaSociale SintomiAnsiaSociale Mauropepe

    🔥 Video Corso Vincere Ansia: https://vincereansia.it/ev-org-optin/

    In questo video ti rivelerò la migliore strategie per vincere l’ansia sociale o anche detta Fobia Sociale.

    L’ansia Sociale è paragonabile ad una paura intensa di trovarsi in una particolare situazione sociale e subire un giudizio o percepire che altre persone stanno giudicando.

    Purtroppo sull’ansia sociale si è speculato troppo, soprattutto dal punto di vista economico e dopo ti racconterò anche una brutta storia che ha come protagonista la casa farmaceutica Roche.

    L’obiettivo di questo video è quello di spiegarti bene cosa sia l’ansia sociale, cosa sia la fobia sociale, i sintomi, e quali siano le vere soluzioni.

    Partiamo dal definire prima cosa non è ansia sociale. Non è una malattia e non è una patologia. L’ansia sociale o la fobia sociale è uno stato emozionale caratterizzato da una forte paura, una forte ansia e un senso di vergogna.
    Anche se non è una malattia questa tipologia di ansia è a volte bloccate e innesca delle reazioni di fuga. Infatti chi prova forte l’ansia sociale tende a:
    – Fuggire da situazioni a rischio
    – Evitare sfide
    – Evitare giudizi
    – Isolarsi

    Sintomi Ansia Sociale e Fobia Sociale
    • Ansia generalizzata di fronte a gruppi di persone, specie se queste sono tra loro in confidenza, con ipervigilanza verso gli sguardi, la postura e i gesti degli altri
    • Ansia anticipatoria, che cioè si verifica durante tutto il periodo che precede la situazione temuta (anche a distanza di settimane o mesi)
    • Cali di concentrazione (fino a paralisi intellettiva)
    • Distogliere lo sguardo se fissati direttamente
    • Tic nervosi
    • Insorgenza di balbuzie, che, in presenza di altre persone, alimenta ulteriormente lo stato d’ansia e di imbarazzo
    • Timore di parlare troppo forte o troppo piano o di non essere capito
    • Pensieri aggressivi, masochisti o suicidi; attacchi di panico
    • Timore di essere osservati e valutati negativamente o di fare brutta figura con gli altri; estrema sensibilità ai giudizi altrui
    • Timore reale o immotivato di essere giudicati per il proprio aspetto fisico e di essere considerati esteticamente sgradevoli
    • Sensazione generale di inferiorità e scarsissima fiducia in se stessi
    • Timore che le proprie opinioni possano non interessare agli altri e che la propria compagnia non sia gradita
    • Timore di non essere in grado di comportarsi in modo adeguato nelle situazioni sociali
    • Spossatezza fisica dovuta a continuo stress e preoccupazione
    • Sentirsi più a proprio agio nei contatti virtuali (chat, social network) che in quelli reali

    Situazioni Temute

    • Parlare in pubblico
    • Parlare al telefono (rari casi)
    • Essere al centro dell’attenzione
    • Mangiare o bere in presenza di altre persone, specie se lo si fa da soli
    • Partecipare ad eventi in gruppo
    • Fare acquisti nei negozi o locali di consumo
    • Guardare negli occhi le persone
    • Iniziare una conversazione o inserirsi in una già avviata
    • Essere presentati ad altre persone; fare nuove amicizie
    • Dare o difendere le proprie opinioni
    • Incontrarsi con persone da cui si è attratti
    • Essere soli vicino a gruppi di persone in atteggiamento colloquiale
    • Parlare con persone di autorità
    • Fare o ricevere complimenti
    • Situazioni dove è richiesta qualsiasi “performance” (ad esempio il sesso)

    Brutta storia con la Roche
    Nel 1997 la casa farmaceutica Roche mise sul mercato un farmaco che avrebbe dovuto “guarire” l’Ansia Sociale. Si fece supportare anche da medici e cliniche.
    Dopo qualche anno e dopo aver venduto moltissimi di questi medicinali hanno dovuto toglierlo dal mercato perchè dannoso alla salute e, indovina un po’, non risolveva un bel niente.

    Vincere l’ansia sociale e la fobia sociale
    Il modo migliore per vincere l’ansia sociale, come tutte le forme di ansia, è un percorso di crescita personale.
    Nello specifico dell’ansia sociale è necessario crescere sui seguenti punti:

    1 – Migliorare l’Autostima
    2 – Imparare strategie come l’interruzione di modulo
    3 – Migliorare le proprie abilità comunicative
    4 – Ciclo del giudizio (uscire dal)

    Se tu hai sperimentato questa forma di ansia troverai benefici a guardare questo video

    Buona visione
    Seguimi sul mio Canale!! Iscriviti e attiva la campanella!
    Mauro Pepe
    Vinci con la mente … e con il cuore!
    Sito: http://www.vinciconlamente.it
    FB: https://www.facebook.com/Vinciconlamente
    Instagram: https://www.instagram.com/mauro_pepe_mental_coach/
    Linkedin: https://www.linkedin.com/in/mauro-pepe-776498a9/

  • Come risultato di ricerca: AnsiaSociale FobiaSociale SintomiAnsiaSociale Mauropepe Video Corso Vincere Ansia: …

 

9. Hai l’ansia prima di cantare? Uno psicologo ci rivela degli esercizi pratici per contrastarla.

  • Autore: Cantare in Libertà
  • Data: 2018-12-07
  • Tariffa: 4 ⭐ ( 3052 ratings )
  • Riepilogo: Hai paura del palco e non sai come affrontare e, magari, superare questo problema?
    In questo video troverete i seguenti temi:
    – Ansia da palcoscenico e consigli utili per affrontarla sin da subito;
    -Ansia da prestazione musicale;
    -Si nasce o si diventa ansiosi?
    -Sensibilità all’ansia, si nasce ansiosi o si diventa?
    -L’ansia si può vincere? e come?
    -Quali fattori provocano l’ansia nel musicista?
    -Perché commettiamo degli errori in pubblico? quali sono le cause principali?
    -Quali fattori possono danneggiare la memoria durante una esibizione?
    -Com’è possibile gestire e superare questa forma di disagio con le relative problematiche di concetrazione?
    – CHE TIPO DI RESPIRAZIONE PERMETTE DI AVERE CALMA E CONCENTRAZIONE ALLO STESSO MOMENTO?
    -Cos’è l’Optimal Arousal
    -Cos’è la respirazione tattica o respirazione al quadrato?
    – CI SONO DEI CASI IN CUI QUESTE TECNICHE DA SOLE NON BASTANO?
    -Tecnica del Biofeedback
    – Psicoterapia
    – COSA PUO’ FARE UN ARTISTA PER TRASMETTERE AL MEGLIO LE PROPRIE EMOZIONI AL PUBBLICO?
    E molto altro ancora. enjoy 🙂
    N. B. Le informazioni contenute in questo video sono puramente divulgative. Tutte le terapie, i trattamenti e i consigli di qualsiasi natura, prima di essere seguiti, devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico e di uno psicologo. Niente di ciò che viene descritto in questo video deve essere utilizzato dallo spettatore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione psico-fisica. Gli autori non si assumo alcuna responsabilità per gli effetti negativi causati dal cattivo uso delle informazioni qui contenute.

    Iscriviti al canale: https://www.youtube.com/channel/UCKPfgztY2Wnx40bQIeBGGRw

    🎙 Facebook ‣ https://www.facebook.com/mario.montemurro.5

    🎙 Pagina Facebook ‣ https://www.facebook.com/Cantare-in-Libert%C3%A0-1118869628242573/

    🎙 Instagram ‣ http://instagram.com/montemurromario

    🎬 Video Emanuele Taccardi ‣ https://www.facebook.com/emanueletaccardi07/

    Sponsor: Vittorio Veneto Caffè: https://www.facebook.com/pages/category/Bar/Caffe-vittorio-veneto-544497532390704/

  • Come risultato di ricerca: Hai paura del palco e non sai come affrontare e, magari, superare questo problema? In questo video troverete i seguenti temi: …

 

10. Affrontare la paura: perché occuparsi è più utile che preoccuparsi

  • Autore: Psicologia – Luca Mazzucchelli
  • Data: 2020-03-09
  • Tariffa: 5 ⭐ ( 39782 ratings )
  • Riepilogo: Come affrontare la paura? Spesso la paura viene vista come un’emozione nemica. Ma se è vero che occuparsi è più utile di preoccuparsi, ciò che dobbiamo fare è imparare a gestire la paura “nemica”, che ci paralizza, e trasformarla in paura “amica”, che ci attiva e ci aiuta a performare al meglio. Ecco quindi le mie 3 indicazioni per affrontare al meglio la paura, trasformandola da nemica in amica:

    0:34 1) Attribuisci il giusto peso a ciò che ti preoccupa
    2:45 2) Calcola l’impatto delle tue preoccupazioni sul lungo termine
    3:49 3) Applica il principio 80-20 e scegli dove focalizzare la tua attenzione

    Queste le mie indicazioni per te. E tu hai da suggerire altre strategie per affrontare la paura? Scrivimele nei commenti 😉

    LINK UTILI:
    – Per comprare il mio libro “Fattore 1%” clicca qui: https://amzn.to/2SFYgvz

    – Se vuoi iniziare un percorso di cura personale, contatta il mio centro di psicologia, per avere consulenze dal vivo o via Skype, qui al link: https://www.mindcenter.it/chi-siamo/

    paura ansia psicologia


    “C’è una paura nemica che ci paralizza, che ci blocca; e c’è una paura amica che ci attiva, ci aiuta a performare al meglio delle nostre possibilità. Ci sono alcune riflessioni che voglio condividere con te sulla paura.

    1) L’esercizio della linea della paura. Prendi di carta e penna e traccia una riga e metti 0 all’inizio della riga e cento invece alla fine. Ottimo questa è la tua linea della paura e sotto il numero 100 scrivi quella che è la tua paura più grande, quello che potrebbe essere l’evento più catastrofico in assoluto se dovesse effettivamente realizzarsi all’interno della tua esistenza.
    Ad esempio per me in questo momento la catastrofe più enorme in assoluto che io potrei immaginare è la perdita della mia famiglia e del mio lavoro. La perdita di tutte quelle cose che mi danno l’identità. Questo per me è il cento.

    Bene, ora che hai il tuo cento recupera la tua preoccupazione attuale e prova a collocarla all’interno della linea della paura che appena disegnato. Rispetto cioè a questa paura che conta 100 – che abbiamo visto prima insieme – che punteggio ha la preoccupazione attuale?

    Ad esempio che punteggio dai al fatto che c’è tal cliente che non ti sta pagando, o che punteggio dai al fatto che devi affrontare quella questione spinosa con tua moglie? O che tuo figlio ha avuto un voto sulla pagella che proprio non t’aspettavi.
    Questo esercizio ci aiuta a dare il giusto peso alle cose che ci preoccupano. Il ché non significa sminuire la sofferenza o il dolore che quella preoccupazione ti fornisce giorno dopo giorno, ma significa guardarla da una prospettiva più globale, a relativizzarla, per poi poterci rimboccare le maniche, per preoccuparci un po’ di meno e occuparcene di più.

    2) Altro esercizio interessante è quello di calcolare l’impatto che quella paura, quell’ansia, quella preoccupazione, ha e soprattutto avrà su di te. Ti suggerisco il gioco del 5. Ovvero chiediti: quanto mi preoccuperà tra cinque giorni, quanto tra cinque mesi, quanto tra cinque anni.

    O meglio ancora: questa cosa che tipo di impatto avrà sulla mia vita tra cinque giorni, quanto tra 5 mesi, quanto tra cinque anni. La ratio di questo esercizio è contestualizzare sulla linea del futuro l’impatto, l’interferenza che ciò che oggi ti preoccupa avrà. Questo è molto importante perché tutti noi abbiamo la tendenza a sovrastimare l’impatto di una determinata preoccupazione.

    Porlo su questa linea temporale ci aiuta a essere un po’ più razionali nel valutare la gravità di quell’allarme, ci aiuta cioè a capire se la problematica è effettivamente reale e quanto.

    3) Terzo spunto è quello dell’80-20, cioè fatto cento dell’attenzione a tua disposizione, devi un po’ contrastare quella che è la tendenza generale: prendere 80 di questo cento di attenzione, cento di energia, cento di pensiero e dedicarlo a rimuginare sui tuoi pensieri, sulle tue preoccupazioni e lasciare il restante 20, che è una quota attenzione molto limitata, a studiare una qualche possibile soluzione, una qualche via d’uscita.

    La distribuzione ottimale dovrebbe essere al contrario: il 20 per cento a vivere il problema, che non deve essere in nessun modo negato ma deve essere vissuto, però il restante 80 impegnato nel cercare di voltar pagina. Deve essere orientato verso il risolvere la situazione verso l’acquisire quelle conoscenze, quelle competenze che evidentemente ad oggi non abbiamo ma che se riuscissimo ad avere allora riusciremmo meglio a sciogliere quel nodo lì. Ergo: studiare, leggere, confrontarsi, riflettere, sperimentare.

    Cari amici, occuparsi è più utile che preoccuparsi e quindi tutti noi dobbiamo prendere le nostre paure, le nostre preoccupazioni, le nostre ansie, dividerle in tanti piccoli 1%, e uno step alla volta affrontarle giorno dopo giorno.”

  • Come risultato di ricerca: Come affrontare la paura? Spesso la paura viene vista come un’emozione nemica. Ma se è vero che occuparsi è più utile di …

 

11. Timidezza e ansia sociale: come affrontarle

  • Autore: Benessere
  • Data: 2015-12-15
  • Tariffa: 4 ⭐ ( 34639 ratings )
  • Riepilogo: La timidezza è un tratto caratteriale, comporta una difficoltà più o meno marcata nel rapportarsi con gli altri, la paura di arrossire, di non essere adeguati. L’ansia sociale, invece, è una vera e propria patologia, che spinge il soggetto a bloccarsi di fronte ad un’interazione sociale, fino ad evitare le situazioni di convivenza con altre persone in luoghi pubblici (mezzi di trasporto, ristoranti, ascensori, mense, negozi) per il timore di essere osservati, di sentirsi giudicati, di dover parlare in pubblico. Il Dott. Carlo Plaino, psicologo e psicoterapeuta, ci aiuta a capire quali sono i campanelli d’allarme di questo disturbo e come affrontarlo.

    Intervista, riprese e montaggio di Silvia Valenti

  • Come risultato di ricerca: La timidezza è un tratto caratteriale, comporta una difficoltà più o meno marcata nel rapportarsi con gli altri, la paura di arrossire, …

 

12. Niente Stress, Niente Ansia: Basta Premere Qui per 5 Secondi

  • Autore: IL LATO POSITIVO
  • Data: 2019-02-21
  • Tariffa: 5 ⭐ ( 21661 ratings )
  • Riepilogo: Come rilassarsi velocemente? La tensione e lo stress sono diventati parte integrante della giornata per la maggior parte delle persone, sia perché ti trovi bloccato nel traffico o a casa del lavoro. L’esposizione costante allo stress è dannosa quando si parla di salute, quindi è importante alleviarla il più velocemente e il più spesso possibile. Invece di rivolgersi a farmaci o magari tenersi tutto dentro, potresti provare a usare la digitopressione per calmarti e rilassarti.

    La digitopressione è una sorta di massaggio, la cui efficacia è confermata da numerosi studi scientifici. Per sua natura, è una forma di agopuntura e di riflessoterapia, ma non richiede conoscenze mediche speciali. Quindi prova queste mosse di riflessologia, così puoi fermare lo stress e iniziare a rilassarti in pochi minuti.

    Segnalibri:

    Yin Tang 0:28

    Nei Guan 1:14

    Yong Quan 1:49

    Shen Men 2:46

    Zu San Li 3:28

    Feng Chi 4:05

    Qu Ze 5:08

    Tai Chong 5:51

    Musica di Epidemic Sound https://www.epidemicsound.com/

    SOMMARIO:

    – Se soffri di ansia, manipolare il punto di pressione tra le sopracciglia può aiutarti a sentirti a tuo agio. Questo punto di pressione è noto come “Yin Tang”.

    – Se ti senti nauseato e ansioso, massaggiare questo posto può fare miracoli. Ecco come trovarlo: stendi una delle braccia di fronte a te, con il palmo rivolto verso l’alto. Posiziona 3 dita sul polso: il punto appena sotto l’ultimo dito è il punto di pressione che desideri stimolare.

    – Quando ti senti ansioso o stressato, un sintomo molto comune è l’insonnia. Sulla pianta di quel piede, trova la depressione che si forma quando pieghi le dita. Una volta trovata, esercita una pressione decisa e utilizza i movimenti massaggianti per 2 o 3 minuti.

    – Quando provi questa tecnica, sentirai un gran senso di benessere. Manipolare questo punto di pressione sull’orecchio superiore può seriamente aiutare ad alleviare lo stress e può persino aiutare con l’insonnia.

    – Quando sei stressato, i sintomi fisici come stanchezza e mal di stomaco possono farsi sentire. Per ottenere un certo sollievo puoi manipolare il punto di pressione noto come Zu San Li.

    – Hai mai desiderato di poter fermare la mente dai pensieri pesanti che affliggono il tuo cervello quando è ora di andare a dormire? Questi pensieri possono trasformarsi in vera e propria ansia. Per aiutarti, puoi provare a manipolare il punto di pressione noto come “Feng Chi”.

    – Le palpitazioni cardiache sono un sintomo degli attacchi di panico e possono essere devastanti. Per individuare questo punto di pressione, piega un braccio a 90°. Tocca il bordo inferiore all’interno della piega del gomito più vicina al corpo.

    – Se ti senti particolarmente ansioso o stressato, prova a premere il punto tra il pollice e il secondo dito in cima al punto in cui i tendini si incontrano. Nella pratica della digitopressione, questo punto è noto come Tai Chong (o LV3).

    Iscriviti a “Il Lato Positivo”: https://goo.gl/LRxYHU

    Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: https://goo.gl/TXK8uY

  • Come risultato di ricerca: Come rilassarsi velocemente? La tensione e lo stress sono diventati parte integrante della giornata per la maggior parte delle …

 

13. Difficoltà nel deglutire a causa dell’ansia

  • Autore: Dott. Paolo Mancino – Psicologo Clinico Strategico
  • Data: 2020-03-24
  • Tariffa: 5 ⭐ ( 16897 ratings )
  • Riepilogo:
  • Come risultato di ricerca: La difficoltà a deglutire può essere dovuta all’ansia eccessiva conseguente a forte stress. Si instaura su una particolare …

 

14. Se sei in ansia, guarda questo video

  • Autore: GioPizzi
  • Data: 2020-07-16
  • Tariffa: 3 ⭐ ( 3135 ratings )
  • Riepilogo: Il canale di Francesco: https://bit.ly/3h12D0s

    Supportami su:
    ● PATREON: https://www.patreon.com/GioPizzi

    ●ISCRIVITI: https://goo.gl/eqHygH

    Seguimi su:
    ● INSTAGRAM: http://bit.ly/2uIyStO
    ● TWITTER: http://bit.ly/2sHhwft
    ● TWITCH: https://www.twitch.tv/gio_pizzi
    ● FACEBOOK: http://bit.ly/2tFWRtx

    IL MIO PODCAST: https://bit.ly/2C3wFyY

    Pianta un albero nella mia foresta su TREEDOM: https://bit.ly/2TyM4R4

    ● Secondo Canale YouTube: https://goo.gl/A4jhEo

    Altri canali interessanti

    School of Life: https://bit.ly/30c5ZXz
    Pursuit of Wonder: https://bit.ly/3eDE6x2
    Einzelgänger : https://bit.ly/3fKgicd

    Ansia Calma Lofi

  • Come risultato di ricerca: Altri canali interessanti School of Life: https://bit.ly/30c5ZXz Pursuit of Wonder: https://bit.ly/3eDE6x2 Einzelgänger …

 

15. Ansia sintomi strani. Come riconoscere e superare sintomi di ansia

  • Autore: Psicologia e Vita – Dr. Roberto Ausilio
  • Data: 2018-11-18
  • Tariffa: 5 ⭐ ( 46331 ratings )
  • Riepilogo: Ansia sintomi strani e imbarazzanti
    Ecco la seconda parte del video, qui elenco gli altri 8 sintomi di ansia che possono creare imbarazzo. 🆗 PSYLIFE
    Ti piace la Psicologia e vuoi vivere alla grande?
    Iscriviti gratis adesso a Psylife, la community di Psicologia e Crescita Personale più attiva d’Italia.
    Clicca qui e inserisci la tua mail, partecipa alle dirette e fai le tue domande 👇
    https://mailchi.mp/03b9c9edca4f/psylife-1-mese-gratis

    https://manychat.com/l1/robertoausiliopsicologo

    http://www.robertoausilio.it
    http://www.psylife.it

  • Come risultato di ricerca: Ansia sintomi strani e imbarazzanti Ecco la seconda parte del video, qui elenco gli altri 8 sintomi di ansia che possono creare …

Vedi altri articoli di questa categoria: Windows