Defraggler portatile 2.22.995 – Download

Soft

[ad_1]

Disponibile anche per queste piattaforme:

Breve descrizione

Il software gratuito “Defraggler Portable” aiuta a deframmentare i dischi rigidi (HDD) e accelera l’accesso ai dati. Ciò è necessario perché Windows non può sempre salvare i file in modo contiguo nel tempo. La soluzione di emergenza è quindi quella di “suddividere” i file, i cui “frammenti” sono memorizzati in punti diversi dell’unità. La deframmentazione, ovvero mettere insieme le singole parti, può quindi essere utile, soprattutto con file di grandi dimensioni come i video. Oltre alle unità complete NTFS, FAT, exFAT o USB, il “Defraggler” può anche deframmentare singoli file e cartelle. È utile l'”elenco dei file”, che mostra i file ordinati in base alla dimensione o al grado di frammentazione. È possibile eseguire automaticamente la deframmentazione su base giornaliera, settimanale o mensile. Lo strumento gratuito per il disco rigido offre anche un’opzione per gli SSD, perché qui dovresti evitare la deframmentazione classica. Per ottimizzare l’SSD, il “Defraggler” attiva il comando TRIM o in alternativa utilizza il cosiddetto “Zero-Filling”, in cui le aree vuote vengono sovrascritte con degli zeri. Entrambi garantiscono uno storage più veloce su SSD. Il “Defraggler” si completa con il “Boot-Time Defrag” per i file di sistema, la visualizzazione delle informazioni SMART dei tuoi dischi rigidi e l’incorporamento in Windows Explorer. Pratico: questa versione del programma portatile di “Defraggler” può essere avviata senza installazione su qualsiasi PC o notebook, ad esempio direttamente da una chiavetta USB.

Sistemi operativi compatibili

Finestre 10, Finestre 8, Finestre 7, Finestre Vista, Finestre XP

linguaggio

tedesco inglese

Numero di download

55.297 (dal 30 ottobre 2008)

La struttura dei dati sull’hard disk è uno dei rallentamenti della velocità di un computer da non sottovalutare. Lo strumento gratuito “Defraggler Portable” fornisce un rimedio con il quale è possibile deframmentare unità, cartelle e file manualmente o automaticamente su base giornaliera, settimanale o mensile. La necessità della deframmentazione nasce dal fatto che i file prima o poi non vengono più archiviati in modo contiguo, tra l’altro a causa di aggiunte e cancellazioni permanenti. È possibile, ad esempio, che un file video di grandi dimensioni venga suddiviso in centinaia di piccoli “frammenti”. Se vuoi caricare un video così diviso, ci vorrà molto più tempo che se lo stesso file fosse archiviato in modo contiguo. C’è solo una via d’uscita da questo dilemma: riunire le singole parti, cioè deframmentarle. Il “Defraggler”, un’alternativa alla routine di Windows, consente di ottimizzare intere unità, file o cartelle selezionati e offre anche la deframmentazione dei file di sistema (deframmentazione all’avvio). Poiché gli SSD non devono essere deframmentati in modo tradizionale per non comprometterne la durata, il “Defraggler” attiva il comando TRIM per maggiori prestazioni o, in alternativa, sovrascrive con zeri le aree vuote dell’hard disk (zero riempimento).

Defraggler Portable: deframmenta unità, cartelle e file

Il software gratuito “Defraggler” riassume i file sparsi memorizzati sul disco rigido e li riorganizza sul disco rigido, ma questa volta in modo coerente. Questo processo può richiedere molto tempo, a seconda dello stato del disco rigido. Se il disco rigido è troppo pieno, il progetto potrebbe anche essere senza speranza. Con lo strumento Windows, non solo puoi ristrutturare un’intera unità, ma anche modificare in modo specifico singoli file e cartelle. A volte questo ha più senso di una deframmentazione completa. Ad esempio, puoi selezionare la cartella con i tuoi video, selezionare il tuo file Outlook o visualizzare tutti i file più grandi di 50 megabyte. Questi possono quindi essere deframmentati in modo specifico con il “Defraggler”.

Definire un piano di manutenzione individuale

Altre utili funzioni aggiuntive con “Defraggler” sono il controllo degli errori dei dischi rigidi e la deframmentazione delle aree di archiviazione libere sulle unità. Perché questo può anche aumentare la velocità di accesso al tuo disco rigido. L’opzione “Boot-Time Defrag” ottimizza anche i file all’avvio del sistema che vengono bloccati dal sistema durante il normale funzionamento. La deframmentazione può essere automatizzata giornalmente, settimanalmente o mensilmente, nonché all’avvio o alla disconnessione di Windows tramite un “piano di manutenzione”. È possibile, ad esempio, posticipare questo processo ai tempi di inattività del PC.

Valutazioni inviate: 6

Proteggi la tua vita digitale.

[ad_2]

Source https://www.computerbild.de/download/Defraggler-Portable-3592633.html