Accendi il colore: assembliamo il computer utilizzando componenti Gamdias

Games

[ad_1]

Se stai assemblando un banale computer da ufficio, è abbastanza logico voler imballare tutti i componenti nella custodia più compatta e installarlo da qualche parte sotto il tavolo per non intralciare. È tutta un’altra cosa se i tuoi piani sono un PC da gioco. Non voglio nascondere ai miei occhi un potente Intel Core i7 abbinato a una GeForce RTX. Devi solo goderti un tale riempimento: c’è persino un’intera direzione per l’assemblaggio di computer personalizzati: il modding.

Questo piacere non è economico, come i disegni di qualsiasi autore. Ma non è necessario pagare per le idee creative di fantastici specialisti: ci sono soluzioni già pronte che sono molto più economiche, ma non sembrano meno impressionanti della maggior parte di quelle “personalizzate”. Abbiamo deciso di sperimentare con i componenti Gamdias: il marchio ha diverse opzioni contemporaneamente che potrebbero interessare i giocatori e solo i fan delle spettacolari unità di sistema.

Se disponi già di tutto l’hardware di base, puoi semplicemente limitarti a installare un set di ventole con illuminazione RGB controllata, ad esempio queste:

Accendi il colore: assembliamo il computer utilizzando componenti Gamdias

Kit EOLO M1-1204R Composto da quattro ventole a doppio anello Neon-Flex da 120 mm. E questi non sono solo anelli luminosi: i loro contorni hanno il proprio controller, attraverso il quale è possibile modificare il colore e la luminosità della retroilluminazione utilizzando il telecomando. Ma non è tutto.

Quasi tutti i principali produttori di schede madri forniscono la temporizzazione della retroilluminazione. Ad esempio, Asus ha la piattaforma Aura Sync, Gigabyte ha RGB Fusion e così via. Una tale soluzione integrata consente di implementare non solo vari effetti (ad esempio, increspatura o solo un cambio di colore uniforme), ma anche di associare la retroilluminazione ai parametri del computer: creare una dipendenza del colore dalla temperatura del processore o regolare la combinazione di colori al ritmo della musica riprodotta. Ecco come funziona la retroilluminazione con Asus Aura Sync, ad esempio.

Bello, impressionante e solo poche migliaia di rubli per un set già pronto.

Naturalmente, questo tipo di illuminazione può essere attribuito alla messa a punto di base. Ci sono anche componenti già pronti, in cui l’illuminazione RGB è già integrata, quindi non è necessario installare ventole. Ad esempio, anche un alimentatore può sembrare non solo una scatola nera, ma un bel pezzo di un PC.

Accendi il colore: assembliamo il computer utilizzando componenti Gamdias

Il compito principale di un buon alimentatore è, ovviamente, non brillare con tutti i colori dell’arcobaleno, ma fornire una potenza stabile per il resto dell’hardware. ASTRAPE P1-750G assemblato utilizzando durevoli condensatori giapponesi, cuscinetti di alta qualità (grazie ai quali funziona molto silenziosamente) e garantisce un alto livello di protezione: da sovraccarichi, picchi di tensione, cortocircuiti …

Oltre a questo, l’alimentatore ha un loop di retroilluminazione con supporto per 26 modalità RGB. È possibile modificare le modalità manualmente utilizzando il pulsante sul pannello esterno dell’alimentatore. La perforazione aggiuntiva sul lato del case non solo migliora il raffreddamento, ma rende anche la retroilluminazione più efficace.

Accendi il colore: assembliamo il computer utilizzando componenti Gamdias

Per un PC da gioco, i sistemi di raffreddamento del processore sono diventati un attributo indispensabile. Se un dispositivo di raffreddamento modesto è sufficiente per un computer da ufficio (i processori in tali unità sono generalmente lontani dai più potenti e una piccola ventola con un dissipatore di calore è sufficiente), le configurazioni di gioco richiedono componenti di livello diverso. L’opzione ideale per i picchi di carico a lungo termine è un sistema di raffreddamento a liquido con un radiatore remoto. Anche Gamdias ne ha uno: questo CHIONE M1A-240R

Accendi il colore: assembliamo il computer utilizzando componenti Gamdias

CHIONE M1A-240R è un sistema esente da manutenzione: il suo circuito è riempito di refrigerante a vita. Al processore è collegato un dissipatore di calore in rame, dal quale il calore viene trasferito a un radiatore in alluminio attraverso tubi flessibili in teflon rinforzato.

Accendi il colore: assembliamo il computer utilizzando componenti Gamdias

Questo design offre facilità di montaggio e consente un raffreddamento efficiente dei processori con un TDP fino a 200 W. E, naturalmente, questo sistema fluido è dotato di due ventole dual RGB da 120 mm. Sono simili a quelli di cui abbiamo parlato in precedenza (inclusi nel kit AEOLUS M1-1204R), hanno anche un proprio controller e possono essere sincronizzati con il software.

Infine, su dove nascondere tutta questa bellezza. Naturalmente, le custodie metalliche standard non sono adatte a noi. Prendi, ad esempio, questa opzione premium con porte laterali in vetro temperato.

Accendi il colore: assembliamo il computer utilizzando componenti Gamdias

TALOS P1A supporta tutti i principali fattori di forma della scheda: E-ATX, ATX, Micro-ATX, mini-ITX. Ha quattro vetri: quelli superiore e frontale sono fissi staticamente, quelli laterali sono ante con cerniere e scrocco magnetico. I loro contorni sono enfatizzati dalle strisce LED e sotto il pannello frontale ci sono tre ventole che, grazie al doppio circuito di retroilluminazione, riempiono di luce l’unità di sistema e lavorano per l’illuminazione esterna.

Le bande delle ventole e i circuiti delle ventole possono essere controllati manualmente utilizzando l’hub integrato. A proposito, è possibile collegare ulteriori elementi di illuminazione. Ovviamente c’è la sincronizzazione con il software della scheda madre.

Accendi il colore: assembliamo il computer utilizzando componenti Gamdias

Quando abbiamo finito sul lato del computer nel case TALOS P1A, eravamo molto interessati a questo dettaglio: dopo tutte queste ventole accese, il nostro ufficio non assomiglierà a una pista di un aeroporto: dopotutto, ci sono così tante pale e cuscinetti . Ma l’assemblaggio è sorprendentemente silenzioso: nessun ronzio fastidioso, il suono è leggermente più forte di quello dei computer da ufficio.

Naturalmente, non è necessario installare tutto in una volta: alcune persone avranno bisogno solo della custodia, altre: un set di ventole. Ma il design dell’illuminazione dell’unità di sistema, infatti, ti costringerà a trattarlo in modo diverso, non come un banale pezzo di ferro, ma come un elemento originale dell’interno.

Allora, vediamo cosa è successo:

Per chi è rimasto colpito, ancora una volta i link ai componenti che abbiamo utilizzato:

Kit ventola RGB da 120 mm con controller a 8 porte e telecomando EOLO M1-1204R (non è stato utile nel montaggio, poiché i ventilatori erano già installati nell’unità)

Maggiori informazioni sul modello


Alimentatore con retroilluminazione Neon-Flex, modalità silenziosa (10 anni di garanzia)

Maggiori informazioni sul modello


Sistema di raffreddamento a liquido a circuito chiuso per processori fino a 200 W TDP con illuminazione RGB indirizzabile, controller a 8 porte e telecomando

Maggiori informazioni sul modello


Custodia premium TALOS P1A con due porte laterali in vetro temperato, illuminazione a LED e ventole RGB preinstallate

Maggiori informazioni sul modello


[ad_2]

Source https://ichip.ru/gejming/zhelezo/vklyuchite-tsvet-sobiraem-kompyuter-na-komplektuyuschih-gamdias-579762